Don Chisciotte

Novità 2019/2020

Anche il nostro “moderno” Don Chisciotte si prepara per partire all’avventura...

I suoi nemici non sono i mulini a vento scambiati per giganti, o il gregge di pecore confuse per un esercito di soldati... Ma allora quali sono i moderni “nemici” contro cui combatte il nostro Don Chisciotte del futuro?
Sono un mulino le cui pale sono costituite da enormi sacchi di plastica che gonfiandosi fanno girare i motori di un “mostro” che ha bisogno di contenitori di plastica sempre più grandi per continuare a ruotare.
Sono greggi di persone che chine come le pecore che brucano l’erba osservano i tablet e i loro smartphone. Sono isole di plastica che galleggiano nei mari e negli oceani, e altre cose curiose che incontrerà per strada.
Ma come il Don Chisciotte di Cervantes, anche il nostro “cavaliere dalla triste figura” non è in grado di riconoscere il vero significato e la vera importanza del pericolo che gli sta davanti.
A questo punto interviene Sancho Panza che si intromette per spiegare al suo padrone la realtà di quello che sta accadendo. Mentre Don Chisciotte si tuffa nelle imprese impossibili di salvare il mondo senza alcun tipo di ragionamento, Sancho cerca con molta fatica di farlo ragionare ma senza riuscirci perché è proprio nel DNA di Don Chisciotte (e di molte altre persone!) l’incapacità (o piuttosto la volontà?) di non capire.
Lo spettacolo pone in rilievo i problemi ecologici che attanagliano il nostro universo e il tema della “bonifica” da comportamenti discutibili nei confronti dei nuovi strumenti della comunicazione digitale.

Lo spettacolo mette in scena il continuo e insanabile contrasto tra il personaggio di Don Chisciotte e quello di Sancho Panza, in modo sicuramente e volutamente divertente com’è nella tradizione dei nostri spettacoli.

Fascia d'età: 5 - 10 anni
Durata: 65 minuti circa
Genere: Teatro d'attore con pupazzi e videoproiezioni 

download

pdf, 304.9K, 07/17/19, 36 downloads

pdf, 296.8K, 07/17/19, 15 downloads