Social Inferno

Novità 2020/2021

Cosa succederebbe se in scena ci fosse un Dante Alighieri, oggi, magari adolescente, dal genere non per forza definito, che si trovasse nel “mezzo del cammin” di qualche cosa?
Che accadrebbe se magari, seguendo le orme di Dante, qualcuno di noi scorrendo Facebook, Instagram, una chat di WhatsApp o qualsivoglia altro social network, si trovasse a essere traghettato in un altro mondo e a varcarne la porta (non per forza così evidente come quella del terzo canto), per poi scendere verso un baratro molto simile ai gironi dell'inferno?
Che sia un sogno o che sia reale, il viaggio di Dante è catartico, illuminante, consapevole, necessario.
E se, come in un sogno lucido, potessimo anche noi aprire gli occhi e vederci chini su uno schermo, saperci assenti in mezzo ad altri e scoprirci incapaci di preferire una solitudine dove le eterne domande dell'essere umano sanno emergere così spontanee?
Per il mondo dei pre-adolescenti, degli adolescenti, e dei giovani adulti i social sono uno strumento a portata di mano per fare quello che queste età devono fare: costruirsi un'identità.

Il tema di questo spettacolo è quello dei social network, dunque una tematica-sfida attualissima poiché quest'ultimi hanno, in pochi anni, contribuito a disgregare tradizionali e consolidate modalità di gestione del tempo e di aggregazione sociale, configurandosi come nuovi veicoli di comunicazione e di contatto con gli amici (mutando proprio il concetto di “amicizia”). Questo porta a una forte possibilità di alienazione/sconnessione dalla vita reale con un “non-tempo” che sembra non esserci, sfuggirci di mano, che ci chiede però di essere sempre iperconnessi.

Fascia d'età: 11-18 anni
Durata: 60 minuti
Genere: Teatro d'attore con  videoproiezioni e sound design

download

pdf, 333K, 07/17/19, 70 downloads

pdf, 225.1K, 07/17/19, 36 downloads