La guerra dei piccoli

con Anna Manfio e Davide Stefanato

"Chi combatte la guerra? La guerra la combattono i soldati. E chi sono i soldati? Uomini soprattutto. Maggiorenni e in buona salute, che servono il loro paese. Ma allora i bambini non combattono, giusto? Cosa interessa a loro della guerra?"

Tra una lezione di inglese e l'ora di matematica: spesso per i ragazzi la Prima Guerra Mondiale si colloca qui. 1915-1918. Un centenario è parecchio tempo, ma, oltre il distacco, cosa resta vicino a noi? Allo scoppio della guerra la popolazione italiana era formata per un terzo da ragazzi sotto i 14 anni. Il ruolo che questa grossa fetta di Italiani giocò fu importante e segnò la svolta che portò alla prima guerra totale. Che strumenti vennero dati allora ai bambini e agli adolescenti per capire cosa stava accadendo? In che modo la propaganda agì, soprattutto su di loro? Nel 2015 sono trascorsi cento anni per cogliere l'opportunità di guardare indietro verso quella che viene definita "La catastrofe originaria del XX secolo".

Un'occasione per vedere come anche oggi, quando la vita ce la teniamo stretta e ce ne stiamo al sicuro, un ragazzo può fare la differenza, difendendo il proprio diritto di opinione e libertà.

Fascia d'età: 10-18 anni
Durata: 65 minuti
Tecnica: teatro d'attore con videoproiezioni e sound design
Per visionare il promo cliccate qui.

La guerra dei Piccoli

la propaganda e i giovani al fronte

11-12-2015_La_guerra_dei_piccoli_Manfio_e_Stefanato_ph._Veronica_Cipolla.jpg
11-12-2015_La_guerra_dei_piccoli_D._Stefanato_ph._Veronica_Cipolla.jpg
11-12-2015_La_guerra_dei_Piccoli_A._Manfio_ph._Veronica_Cipolla.jpg
La_guerra_dei_piccoli.JPG

Downloads

jpg, 154.5K, 07/08/15, 167 downloads

jpg, 114.7K, 11/27/18, 76 downloads