I bulli siamo noi

con Anna Manfio e Davide Stefanato

Alla fine di una serata tra amici, Davide si ferma ad aiutare Anna la padrona di casa, mamma di Marco un ragazzo di seconda media.

E' dai tempi della scuola che Anna e Davide sono amici, e oggi, anche se è passato molto tempo, sanno capire subito quando uno dei due ha un problema. Anna, mamma di Marco, un ragazzo di seconda media, confessa di temere che il figlio sia vittima di bullismo ma non ne sa capirne i confini e soprattutto non sa come e se intervenire.
Davide conosce bene il problema perché è professore di storia, sempre a contatto coi ragazzi. Inizierà così una lunga chiacchierata, tra  ricordi delle esperienze passate tra i banchi, metodi provati e falliti contro i bulli, soluzioni possibili e sistemi utili per capire uno dei problemi più vivi e sentiti della scuola di oggi.
Lo spettacolo si domanda senza ipocrisie né moralismo, con disincanto e un pizzico di leggerezza, come si può capire e far capire la sempre più sottile linea che divide bene e male.
Una bravata non è bullismo, uno scherzo non è bullismo, uno spintone durante un gioco non è bullismo… Bullismo è la violenza psicologica e fisica perpetrata verso chi si considera più debole, stare a guardare senza agire, schierarsi con il prepotente… nessun insegnamento ex cathedra, ma un’analisi semplice che parte da esperienze vissute per mettere adulti e soprattutto ragazzi di fronte al dolore che si può provocare se non si interviene.
Fascia d'età: scuola secondaria di I e II grado
Durata: 60 minuti circa
Tecnica: teatro d'attore

Download

pdf, 182.8K, 07/24/17, 167 downloads

jpg, 114.7K, 11/27/18, 76 downloads